SLOW FOOD PRESIDIUM

Spesso il Gouda è un prodotto banale: forme di provenienza industriale, ricoperte da uno spesso strato di plastica sono disponibili, in pezzi piccoli come biglie o in grandi blocchi, sugli scaffali dei supermercati di tutto il mondo. Nulla a che vedere con il Gouda del Presidio, il Boeren-Goudse Oplegkaas, fatto ancora artigianalmente da tre casari con il latte delle vacche Frisone (le Frisone olandesi sono leggermente diverse – più piccole e meno standardizzate – dalle loro cugine europee).
I formaggi – di venti chilogrammi e oltre – sono sistemati in tradizionali forme di legno foderate con il lino. I produttori del Presidio stanno sperimentando nuove tecniche per eliminare la pellicola di plastica, che oggi viene applicata sulla crosta per ottenere il classico colore dorato e lucido, e stanno lavorando per allungare il tempo minimo di maturazione (attualmente di 24 mesi). In Olanda, i casari artigianali, da secoli, sono in balìa di intermediari che rivendono i loro formaggi senza segnalarne la provenienza.
Slow Food sta tentando di proporre un’alternativa a questo sistema di commercializzazione, aiutando i produttori a promuovere direttamente presso i consumatori il proprio Boeren-Goudse Oplegkaas.